Ricerca - Beth Shalom Chiesa Evangelica Battista

Vai ai contenuti

Menu principale:

1 CRONACHE 16.11

Cercate l’Eterno e la sua forza, cercate del continuo la sua faccia!

Le nostre Chiese accolgono uomini e donne alla ricerca di Dio, ma sarebbe un errore dire che con la conversione [ed il battesimo] tale ricerca venga meno. 
No, non sto predicando un senso di perenne insicurezza circa la sana dottrina, ma invito fraternamente a non sentirci appagati della percezione del sacro scandita da appuntamenti comunitari, sermoni uditi e altro ancora.
Non confondiamo l’umiltà con l’insicurezza: è lecito dire “io so in Colui nel quale ho creduto” (cf. 2Ti 1,12) senza per questo credere che basti credere, 
poiché la credenza da sola non ci rende migliori (cf. Gcm 2,19), ed occorre l’ubbidienza perché essa non ci renderà mai passivi [chi ubbidisce è sempre pronto ad ascoltare per eseguire al meglio gli ordini. 
Potrebbe un soldato discutere gli ordini del superiore, reinterpretarli a proprio piacimento? Certo che no!].
Mi accorgo come vi sia una sorta di agnosticismo occasionale nella vita di tanti credenti.
Quando le cose non vanno come dovrebbero [a nostro giudizio] allora diciamo che “non ci è dato di capire le vie di Dio”, e che “attenderemo fiduciosi”.
È davvero così?
Il Signore si rivela. Altrimenti che senso avrebbe cercarlo?
La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici (Sl 119,130);
Poiché il Signore, DIO, non fa nulla senza rivelare il suo segreto ai suoi servi, i profeti (Am 3,7);
Affinché il Dio del nostro Signore Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione perché possiate conoscerlo pienamente (Ef 1,17).
Come cercare il volto di Dio e la Sua la forza?
Cristo è l’immagine del Padre:
Gesù gli disse: Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre; come mai tu dici: "Mostraci il Padre"? (Gv 14,9);
Se il nostro vangelo è ancora velato, è velato per quelli che sono sulla via della perdizione, per gli increduli, ai quali il dio di questo mondo ha accecato le menti, 
affinché non risplenda loro la luce del vangelo della gloria di Cristo, che è l’immagine di Dio (2Co 4,4);
Egli è l’immagine del Dio invisibile, il primogenito di ogni creatura (Cl 1,15);
Ed in Cristo abbiamo la forza:
Io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica (Flp 4,13 ND).
Voglio fare una considerazione finale: Si cerca l’Eterno nell’indigenza e nella sofferenza, ma questo è umano non spirituale.  
La ricerca di Dio dovrebbe avvenire sempre, anche -soprattutto- nei momenti positivi:
Con l’anima mia ti desidero, durante la notte; con lo spirito che è dentro di me, ti cerco; poiché, quando i tuoi giudizi si compiono sulla terra, gli abitanti del mondo imparano la giustizia (Is 26,9);
Il SIGNORE ha fatto cose grandi per noi, e noi siamo nella gioia (Sl 126,3).
Dobbiamo cercare il Signore, perchè non potremo mai essere sufficienti a noi stessi se non a discapito della promessa di Dio: Cercatemi e vivrete (Am 5,4).

Amen!
 
Torna ai contenuti | Torna al menu